• Studio notarile

SCELTA DEL NOTAIO

Per prassi la scelta del notaio spetta all'acquirente, anche perchè chi compra corre i rischi maggiori e deve preoccuparsi che vengano eseguiti tutti i controlli del caso.

Di frequente gli studi notarili ricevono telefonate da parte di potenziali clienti, i quali fanno domande del tipo: quanto costa una donazione? Quanto costa una compravendita? Sto facendo il "giro" di tutti i notai per trovare quello meno caro ecc. In realtà il lavoro del notaio non è così semplice come qualcuno crede. La firma del notaio (che rappresenta il momento in cui il documento diviene patrimonio dello Stato e risulta immodificabile) è la conclusione di tutto il lavoro di accertamento che fino a quel momento è stato svolto. Ogni pratica presenta delle peculiarità (specialmente in Sicilia, dove moltissimi immobili sono oggetto di complesse discipline urbanistiche, usi civici, regie trazzere, immobili provenienti da società cooperative che hanno costruito su fondi acquisiti in via agevolata dai Comuni, la cui cessione può essere effettuata solo ad un prezzo imposto, ecc.), ragion per cui è più corretto chiedere il preventivo, solo dopo aver sottoposto al notaio la documentazione .

E' preferibile che il primo consulto con il notaio avvenga ancor prima di versare qualsiasi caparra, all'agenzia immobiliare o al venditore (e non dopo come, purtoppo, spesso accade specialmente nella città di Palermo!). Il notaio infatti, preliminarmente, suggerirà al cliente se è realmente possibile che l'appartamento possa formare oggetto di cessione e comunque indicherà al cliente, nel caso di abusi minori, l'attività che la parte venditrice (salvo diverso accordo) dovrà effettuare, prima di procedere alla vendita.

Per quel che concerne le tariffe notarili, il potenziale cliente deve prestare molta attenzione al fatto che, dell'importo che viene corrisposto al notaio, la gran parte di esso (per alcune pratiche quasi il 90% del totale) viene "girato" allo Stato (tenuto conto dell'alta tassazione vigente nel nostro Paese), la restante si riferisce alle spese per i controlli (necessari a fare in modo che l'acquirente possa acquistare "bene") e all'onorario. Tenuto conto che la parte variabile di ciò che paga il cliente, si riferisce ai controlli ed all'onorario, bisognerà valutare con attenzione se la riduzione di prezzo è dipesa dal minor numero dei controlli a pagamento, ovvero da una riduzione dell'onorario (che può verificarsi ad esempio quando uno studio è di piccole dimensioni). Uno studio notarile non può essere paragonato ad un negozio ove si acquista un prodotto finito. Il consiglio è quello invece di mettere il pubblico ufficiale in condizione di fare tutti i controlli possibili, anche quelli cui il notaio non sarebbe tenuto per legge (così ad esempio, accertamenti tecnici tramite altri professionisti specializzati).

Se si pone mente alla circostanza che per una compravendita, ad esempio, di 300.000,00 Euro, il compenso percepito da una agenzia immobiliare può arrivare a quasi 30.000,00 (tra parte venditrice ed acquirente), si comprenderà che non è caro il notaio che, per la stessa pratica, chieda un compenso corrispondente a solo, circa, il 5% di ciò che le parti corrispondono all'intermediario. Il compenso del notaio è così basso, in quanto tale professionista (e pubblico ufficiale), tutela e garantisce tutte le parti, essendo un soggetto unico per tutti, imparziale e super partes.

 

Il notaio offre una vasta gamma di servizi tra cui:

  • pratiche immobiliari, successorie e testamentarie, societarie
  • surroghe e rinegoziazioni di mutui
  • contratti di rent to buy
  • relazioni fallimentari
  • relazioni ipocatastali
  • contratti di impresa
  • contratti di mutuo
  • contratti di finanziamento
  • contratti commerciali
  • contratti di leasing
  • contratti di franchising
  • contratti di factoring
  • atti di enunciazione d'impresa familiare
  • cessioni di imbarcazioni
  • convenzioni matrimoniali
  • convenzioni di separazione dei beni
  • costituzione di fondo patrimoniale
  • pratiche ipotecarie
  • certificazioni notarili
  • autentiche di firma
  • predisposizione di dichiarazioni di successione
  • trasformazioni, acquisizioni, fusioni, scissioni
  • visure camerali (camera di commercio)
  • visure ipotecarie
  • visure catastali
  • visura PRA (pubblico registro automobilistico)
  • copie conformi di atti stipulati
  • copie conformi a documenti esibiti e restituiti

Il notaio opera su tutti i comuni della Corte di Appello di Palermo come per esempio nelle isole delle province di PALERMO, AGRIGENTO, TRAPANI) (ad es. Capaci, Pantelleria, Lampedusa, Linosa, Favignana, Marettimo, Levanzo, Ustica, Carini, Misilmeri, Terrasini, Bisacquino).

CARDUCCI ARTENISIO NOTAIO ALESSANDRO | 121, Corso Calatafimi - 90129 Palermo (PA) - Italia | P.I. 05325180825 | Tel. +39 091 6258410   - Cell. +39 391 3190158 | Fax. +39 091 6197843 | notaio.alcart@notariato.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy